ActivAge – Erasmus Plus Project

ActiveAge - Erasmus Plus Project

ActivAge – Erasmus Plus Project

Lunga Vita Attiva è partner del progetto  Europeo Erasmus Plus  “ActivAge”,  coordinato  dall’Università Telematica Internazionale UniNettuno, che ha la durata di due anni.

L’obiettivo di ActiveAge è di promuovere un invecchiamento sano ed attivo attraverso lo sviluppo di strumenti digitali ed un modulo di formazione online per educare al  “buon invecchiamento” della popolazione senior.

In questa prospettiva il progetto svilupperà le seguenti azioni:

  1. Raccolta di buone pratiche ActivAge  e realizzazione di un Indagine per comprendere quali fattori incidono maggiormanete sul benessere della popolazione senior 
  2. Questionario di Autoanalisi ed Autovalutazione ActivAge – creazione di uno strumento per offrire percorsi personalizzati verso un invecchiamento attivo e in salute
  3. Eventi moltiplicatori durante i quali partecipare e co disegnare le attivita
  4. Centro di Formazione Digitale ActiveAge online per offrire risorse e conoscenze attraverso un modulo di formazione 

La partnership del progetto, che ha la durata di due anni (2021-2022), è formata dall’Università Telematica Internazionale UniNettuno (IT), Institut Catholique de Lille (FR), Università di Maribor (SI), Istituto di Scienze Sociali (SI), FinPlus Trieste (IT), Lunga Vita Attiva APS (IT) ed il contributo del Programma Europeo  Erasmus Plus per i due anni di realizzazione del progetto è di Euro 42.740


ActivAge – Il Sondaggio 

La prima fase del progetto prevede l’analisi dei bisogni della popolazione over 60  nella prospettiva di un  invecchiamento sano ed attivo. L’indagine viene realizzata attraverso un sondaggio che ha lo scopo di raccogliere informazioni sullo stile di vita e sulle abitudini attuali e passate degli over 60 al fine di comprendere quali fattori (fisici, cognitivi, sociali, ecc.) incidono maggiormente sul benessere della popolazione senior.

Il sondaggio è diviso in due parti:

Parte 1: dati generali e questionario base (il completamento richiederà circa 10 minuti).

Parte 2 (facoltativa): domande aggiuntive che sondano in modo più approfondito gli stili di vita attuali e passati. Al termine della Parte 1 è possibile decidere se continuare con la Parte 2 o terminare il sondaggio. Il completamento della parte 2 richiederà circa altri 12-15 minuti.

Il sondaggio è redatto in quattro lingue ed  è reperibile on line agli indirizzi indicati sotto

LANGUAGE End-user link
English https://forms.gle/ejgruuu4Jm9JmzB18
Italian https://forms.gle/3rNbjdzqyMMPBdub9
French https://forms.gle/YoP1SBWSPUYjrvrbA
Slovenian https://forms.gle/DZxneW7QXD3nyi8E9

Le informazioni fornite nel questionario sono anonime e strettamente riservate e verranno aggregate e analizzate nel loro insieme. Non verranno raccolti dati personali che consentono l’identificazione. I dati,  trattati nel rispetto delle leggi europee ed italiane,  verranno utilizzati per gli scopi della ricerca svolta nell’ambito del progetto ActivAge, e potranno essere pubblicati in rapporti, riviste accademiche o in altri contesti pubblici.


Multiplier Events

Il progetto prevede la realizzazione di “multiplier events” in Italia, Francia e Slovenia allo scopo di promuovere e condividere le attività di progetto con la popolazione e gli stakeholders . Gli Eventi sono organizzati nell’ottica della condivisione e della ”co-creazione”  e rappresentano un importate momento di ascolto per comprendere i  bisogni e le prospettive di invecchiamento della comunità.

Il 1 giugno 2021 si è svolto il primo Multiplier Event nell’impianto natatorio Bruno Bianchi di Trieste per esplorare con la cittadinanza l’Arte di Invecchiare bene

L’evento è stato organizzato da Lunga Vita Attiva in collaborazione con FinPlus Trieste e si è svolto all’aperto, nel rispetto della norme igienico-sanitarie anti Covid-19.  Sono stati invitati cittadini over 60, rappresentanti  delle autorità locali,  dell’ Università della terza età e delle associazioni culturali e sportive che promuovono il valore dello stile di vita attivo.

L’evento ha registrato una folta partecipazione di pubblico che ha dato un fattivo contributo di idee  alla discussione organizzata sulla base di tre domande:

  1. Quali fattori ci aiutano ad invecchiare bene?
  2. Quali interventi pubblici possono favorire il buon invecchiamento della popolazione?
  3. Quanto incide il “digital divide” nel buon invecchiamento?

I risulti forniranno la base per  la costruzione del “percorso di raccomandazione personalizzata online” che offrirà consigli finalizzati ad un invecchiamento attivo e in buona salute e  l’ActivAge Digital Knowledge Center (Centro digitale del Sapere ActivAge).

 

…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

ActivAge – Il Report 

Si è conclusa la prima fase del progetto europeo ActivAge, supportato dal Programma Erasmus Plus con il Report contenente la raccolta di buone pratiche di Invecchiamento Attivo in Europa ed i risultati del indagine sulla qualità dell’invecchiamento nei tre paesi partner: Italia, Francia e Slovenia.

Il Report è stato realizzato a cura  dell’Universitè Catholique di Lille  

IO1_BEST PRACTICES REPORT_UC LILLE (1)