adm_luviatAgenda

ActivAge Report sull’Invecchiamento Attivo

Lunga Vita Attiva è partner del progetto Europeo ActivAge, supportato dal Programma Erasmus Plus. Si è appena conclusa la prima fase dove LVA ha collaborato soprattutto nell’analisi dei bisogni della popolazione per un buon invecchiamento. E’ stato pubblicato il Report a cura dell’Università di Lille. Il Rapporto contiene una raccolta di buone pratichesull’Invecchiamento Attivo in Europa ed i risultati del indagine sulla qualità dell’invecchiamento nei tre paesi partner: Italia, Francia e Slovenia

Il Report è pubblicato sul nostro sito alla Pagina Progetti: ActiveAge  

ActivAge Report on Acive Ageing 

Lunga Vita Attiva is partner of the European Project ActivAge, supported by the Erasmus Plus Program. The first phase of the project, where LVA collaborated in the needs analysis  for ageing well, has been finalized. The Report , edited by the Universitè Catholique du Lille, contains a collection of best practices of Active Ageing in Europe and the risults of the survey on the quality of ageing in the three partner countries: Italy, France and Slovenia 

ANZIANI ….ANZI NO Radio Rai FVG

La prof. Ariella Cuk, presidente  di Lunga Vita Attiva APS ha presentato i progetti europei dell’associazione al programma “Anziani… anzi no” di Radio RAI FVG. E’ stata l’occasione per parlare del progetto Slow Swimming e nella seconda parte della trasmissione, del progetto ActivAge.  Sono intervenuti anche il prof Diego Certonze dell’Università Telematica Internazionale UNINETTUNO di Roma, coordinatore del progetto e la prof Vesna Mikolic in rappresentanza dell’Istituto di Studi Sociali ZRS di Capodistria

Se avete piacere di ascoltare la trasmissione, il link è il seguente 11/11/2021:

http://www.sedefvg.rai.it/dl/portali/site/articolo/ContentItem-82e71ff6-9ad2-4a00-a1f2-85faacf8d9ab.html  

ELDERS … OR NOT  Radio Rai FVG

Ariella Cuk, president of Lunga Vita Attiva APS presented the European projects of the Association at the radio program “Anziani … anzi no”  Radio RAI FVG. It was an opportunity to talk about the Slow Swimming project and, in the second half of the program, to present the ActivAge project. Prof Diego Certonze from the International Telematic University UNINETTUNO Rome and prof Vesna Mikolic representing the Institute of Social Studie of  Capodistria, who are project partners gave their contribution. 

(Per maggiori informazioni si scorra la pagina Progetti: ActiveAge)

 

Slow Swimming Meeting

Il primo meeting in presenza del progetto europeo Slow Swimming, supportato dal programma Eramsus Plus Sport  ha avuto luogo a Velenje (Slovenia) e le Linee Guida del Programma Slow Swimming sono in via di realizzazione.  Di seguito l’Indice contenente i seguenti elementi: 

  1. Introduzione: Scopi – Missione – Visione – Obiettivi  
  2. Benefci del Programma Slow Swimming 
  3. Slow Swimming Format
  4. Come iniziare un Programma Slow Swimming 
  5. Menu del Corso Slow Swimming 
  6. approcci allo Slow Swimming: Italia – Slovenia – Croazia – Austria
  7. Attività di Mindful Swimming 
  8. Slow Swimming e Musica 

(Per maggiori informazioni si scorra la Sezione Progetti:  Slow Swimming)

Slow Swimming Meeting

The first meeting in presence of the European Slow Swimming Project, supported by Erasmus Plus Program  took place in Velenje and the first work package has been almost finalized. Here is the Index of the Program Guidelines containing the following elements:

  1. Introduction – Aims – Mission – Vision – Goals
  2. Benefits of the Slow Swimming Program
  3. Slow Swimming Format
  4. How to start a Slow Swimming Program
  5. Slow Swimming Course Menu
  6. Slow Swimming Approaches: Italy – Slovenia – Croatia – Austria
  7. Mindful Swimming Activities
  8. Swimming with Music Activities

ACTIVAGE Multiplier Event

Primi risultati del progetto “ActivAge” supportato dal programma Europeo Erasmus  Plus  e coordinato  dall’Università Telematica Internazionale UniNettuno, in partnership con  Institut Catholique de Lille (FR), l’Università di Maribor (SI),  l’Istituto di Scienze Sociali (SI), la FinPlus Trieste (IT),e  Lunga Vita Attiva APS (IT)

Il 1 giugno 2021 si è svolto il Multiplier Event nell’impianto natatorio Bruno Bianchi di Trieste per presentare il progetto ed esplorare con la cittadinanza l’”Arte di Invecchiare bene”.

All’evento, organizzato nel rispetto della norme igienico-sanitarie anti Covid-19, hanno partecipato cittadini over 60, rappresentanti  delle autorità locali,  dell’ Università della terza età e delle associazioni culturali e sportive che promuovono il valore dello stile di vita attivo.

(per maggiori informazioni si veda la sezione Progetti del sito)

PILLOLE DI RESILIENZA APPUNTAMENTI

Continuano gli appuntamenti delle “pillole di resilienza”

Mercoledì 21 aprile alle 17.30 su Tele4 a Trieste in Diretta, Ariella Cuk presenterà il progetto realizzato durante questo periodo di isolamento. Si tratta di un progetto basato sul valore del racconto coniugato al senso della socialità: un piccolo viaggio nelle vite dei “boomers” che racconta di esperienze personali e che fanno intravvedere la Trieste dei  60&dintori.  Mercoledì 21 aprile Ariella racconterà la “sua Australia” e poi si continuerà il 5 maggio con Rita Dougan che racconterà la sua esperienza nelle scuole svedesi e il 12 maggio con Helene Stavro che racconterà la  nascita della casa edutrice ‘Editoriale Scienza’.

Le Pillole di Resilienza sono  pubblicate nella sezione Progetti del sito

 

Convocazione Assemblea 2021

L’ Assemblea dell’Associazione Lunga Vita Attiva  è convocata, per rispettare le restrizioni sugli assembramenti dovute alla pandemia, in video conferenza con il voto telematico in prima convocazione alle ore 17.30 di martedì 23 marzo e in seconda convocazione  alle ore 18.00   per  discutere del seguente ordine del giorno:

1.       Adeguamento dello statuto al Codice del Terzo Settore

2.       Relazione sull’attività sociale

3.       Illustrazione del bilancio consuntivo esercizio 2020 e bilancio preventivo esercizio 2021

4.       Approvazione bilancio consuntivo esercizio 2020

5.       Approvazione bilancio preventivo esercizio 2021

6.       Nomina del  Presidente e del Consiglio Direttivo

7.       Varie ed eventuali

Senior Euro Games edizione 2020

EURO SENIOR GAMES 2018-2020

Senior Euro Games,  il progetto europeo ideato da  Lunga Vita Attiva (Italia) , Age & Opportunity (Irlanda) e  OKRA Sport (Belgio) è giunto alla sua conclusione.

Il progetto inserito dal Programma Europeo Erasmus Plus Sport ha lo scopo di promuovere una più vasta partecipazione delle persone “senior” all’attività fisica e sportiva. Il progetto,

Durante i due anni di lavoro abbiamo condiviso con i nostri partner programmi e attività ed   abbiamo imparato molto gli uni dagli altri, acquisendo nuovi approcci, un diverso modo di fare rete e di trasformare i risultati in un processo di sistema.

E’ stato interessante osservare le differenze culturali e come esse si ripercuotano nei comportamenti delle persone e nelle organizzazioni. Per esempio negli altri due paesi non vi è bisogno di una certificazione medica per fare attività fisica: ogni persona è responsabile della propria salute e valuta autonomamente la propria capacità di seguire i programmi offerti; le associazione fanno largo uso dei volontari nelle gestione dei programmi di attività fisica senza richiedere una certificazione professionale .

Nel corso del progetto Okra Sport, Age and Opportunity e Lunga Vita Attiva hanno rivisitato giochi di gruppo tradizionali per sviluppare nuove attività ed adattarli alle esigenze dei senior.  In preparazione del EURO GAMES FESTIVAL finale, ogni partner ha presentato più giochi e fa questi ne sono stati scelti uno per paese: gli Skidils per l’Irlanda, Cross Boccia per il Belgio e una staffetta di Nuoto per la resilienza per l’Italia.

Skidils è il vecchio gioco dei birilli riadattato: i birilli sono stati sostituiti da due grandi “birilloni” posti l’uno di fronte all’altro alla distanza di circa 9m. Durante il gioco le squadre si fronteggiano e  cercano di centrare lo Skidil. Vince la squadra che ha conseguito più punti nel tempo assegnato.

Cross boccia è molto simile al nostro gioco delle bocce con la differenza che le palle sono sostituite da sacchetti ripieni di semi, che quindi non rotolano e permettono di giocare in qualsiasi ambiente ed alternare tiri di ogni tipo.

Nuotare per la Resilienza  è una sorta di staffetta nella quale il testimone è rappresentato da una tavoletta con una lettera stampata sopra: ogni nuotatore passa a la tavoletta testimone al successivo, fino all’esaurimento delle tavolette con lo scopo di  comporre un messaggio.

I tre giochi avrebbero dovuto far parte del Euro Games Festival finale , previsto per  Aprile 2020 in simultanea in Belgio, Irlanda e Italia.

Ma poi è arrivato il Covid  19 e tutto è stato rinviato…

EURO SENIOR GAMES 2018-2020

Senior Euro Games,  a European Project developed by  Lunga Vita Attiva (Italy ). Age & Opportunity (Ireland) and OKRA Sport (Belgium), supported by the Erasmus Plus Sport Program, to promote an increased participation of seniors in physical activities. The project started on January 1st 2019 and is now at its conclusion.

During the two years of work partners shared programs and activities, they have learned from each other, developed new approaches in networking and mainstreaming results.

It has been interesting to note cultural differences and how these influence behaviors and the work of organizations. In Ireland and Belgium, for example,  participants are not obliged to have a medical certification to take part in a program: each person is responsible for their health and can evaluate if they can take part in the physical activity proposed.

In the course of the project  Okra Sport, Age and Opportunity e Lunga Vita Attiva have revisited traditional games to  adapt them to senior needs and design new activities. In preparation  of the final Euro Games Festival, each country presented more games to the partnership: at the end one game was selected per country: Irish Skidils, Belgian Cross Boccia and Italian Slow Swimming.

Skidils is played with two big skittles that are placed in front of each other at a distance of about 9m. During the game two teams play and try to knock down the skidil. The winning team is the one who scores better within the given time.

Cross boccia is similar to bowls with the difference that the bowl is a round packet filled with seeds so that the boccia don’t run away and can easily be played in any location and with different types of draws.

Slow Swimming for Resilance 2000 is a sort of relay where the baton is represented by a pool tablet with a letter printed on top: each swimmer passes the tablet to the next swimmer until all tablets are passed and the message is completed.

The three games should have been played during the Euro Games Festival scheduled for April 2020 and played simultaneously in the three countries.

But then Covid 19 broke out and everthing was postponed ….

 

Euro Games Fest edizione 2020

EURO GAMES FEST

Il progetto europeo  Senior Euro Games si è concluso con l’organizzazione dell’ EURO GAMES FESTIVAL 2020, una manifestazione che avrebbe dovuto svolgersi in simultanea nei tre paesi partner per far conoscere e valorizzare i risultati raggiunti dal programma. Purtroppo, a causa della pandemia, ogni partner ha dovuto organizzare il proprio Festival separatamente, secondo i tempi e le modalità previste dai singoli paesi.

Lunga Vita Attiva, in collaborazione con la FINPLUS Trieste, ha organizzato il Festival alla Piscina Bruno Bianchi di Trieste il 13 ottobre 2020, nel pieno rispetto delle procedure anti Covid 19, prima dell’introduzione delle misure di protezione più restrittive, che ha imposto la chiusura dell’impianto al pubblico e all’attività didattica.

La manifestazione si è svolta all’insegna della “Resilienza 2020”. La piscina è stata inondata da palloncini rossi, simbolo della volontà di restare positivi e “su con la vita”, per continuare a invecchiare con uno stile di vita attivo.

I partecipanti si sono cimentati nei  tre giochi ideati in nel corso del Progetto  Senior Euro Games,  rispettivamente da Irlanda, Belgio e Italia:  Skidils, Cross Boccia e il Nuoto per la Resilienza 2020.

Nonostante le mascherine sul viso, fino al momento di entrare in acqua, la disinfezione degli strumenti di gioco e delle mani, i partecipanti si sono divertiti in modo attivo e consapevole: hanno giocato, riso e posato “mascherati” per le foto ricordo, testimoniando ancora una volta che l’età è … solo un numero.

 

EURO GAMES FEST

The European project Senior Euro Games was concluded with the EURO GAMES FESTIVAL 2020, an event that should have been run simultaneously in the three partner countries to celebrate the results achieved.  Because of the pandemic, each country had to organize its own Festival separately, according to the times and methods permitted in each country.

Lunga Vita Attiva, in collaboration with FINPLUS Trieste, organized the Festival in the Bruno Bianchi Swimming Pool in Trieste on 13th October 2020, in full respect of the anti Covid 19 procedures, in force before the closing of the swimming pool to the public.

The event took place in the spirit of “Resilience 2020” and the pool was flood with red balloons,  to show the will to think positive and “stay up with life” to age in active style.

During the event participants played the three Senior Euro Games developed by the partners:  Skidils, Cross Boccia e Swimming for Resilience 2020.

In spite of face masks, Kept on until the moment to dive in the pool, disinfection of games equipment, hand cleaning, teams enjoyed the games:  we played, laughed and posed “masked” for the videos and pictures, witnessing once more that age is … just a number.

Giù le mani dai vecchi. Non siamo tutti fragili

Lunga Vita Attiva ha rivolto un appello al Presidente del Consiglio per esprimere il nostro dissenso all’ipotesi di proteggere gli anziani “tenendoli” ancora in casa. La petizione è stata lanciata su change.org e, ad ha raggiunto 2500 firme. Potete sottoscrivere al seguente link: http://chng.it/wQGNrTLt

Lettera aperta al Presidente del Consiglio dei Ministri

prof. avv. Giuseppe Conte

“Giù le mani dai vecchi”. Non siamo tutti fragili.

Eppure serpeggia, in questi giorni, l’idea di “proteggere gli anziani”, dal Covid-19, costringendoli a casa anche dopo le prevedibili riaperture, quando ci sarà una mobilità più sicura e controllata, con le necessarie precauzioni e il mantenimento della distanza sociale (Fase 2). La reclusione prolungata sarebbe un grave errore, frutto di antichi pregiudizi sui “vecchi” e non di una valutazione articolata.

Nel minestrone dei numeri, cucinato da cuochi spesso maldestri, si fa fatica a distinguere i fatti dalle illusioni ottiche mediatiche, e allora, prima di prendere decisioni, si deve approfondire.

La Protezione civile certifica che -sul campione analizzato- l’età mediana delle vittime è di 80 anni, ma –attenzione- nel 96,4% dei casi le vittime avevano già una o più patologie pregresse.

La quasi totalità delle vittime sono “grandi vecchi”, quasi sempre malati in modo piuttosto grave (il 61,3% aveva tre o più patologie preesistenti). Un gran numero di morti per o con il Covid-19, purtroppo, è avvenuto nelle RSA, dove anziani -davvero fragili- non sono stati protetti e sono stati esposti al virus. Pensare, però, che tutti gli “anziani” siano aprioristicamente “fragili”, è profondamente sbagliato, ingiusto e dannoso, per tutta la società.

Gli over 65, e in particolare gli over70, appartengono alla generazione dei “baby boomers”.

Siamo stati –grazie ai nostri genitori, che hanno ricostruito l’Italia e l’Europa- una generazione fortunata. Abbiamo vissuto una lunga stagione di pace, abbiamo studiato e avuto alimentazione e medicine adeguate, abbiamo lavorato, fatto crescere figli e nipoti, siamo stati curiosi e vitali e lo siamo ancora.

Condannarci a una ulteriore reclusione, all’immobilità e a una socialità solo virtuale, sarebbe ingiusto e sbagliato, anche a livello costituzionale, visto che l’art. 3 della nostra Carta vieta qualsiasi discriminazione in base alle “condizioni sociali e personali”.

Siamo stati una risorsa per il paese e lo siamo ancora.

Invece che condannarci alla reclusione, si protegga chi è davvero fragile, si individui chi è infettivo, anche se asintomatico, e si diano a tutti indicazioni ragionevoli ed applicabili per una mobilità sicura e responsabile. Noi saremo i primi a dare il buon esempio. Gli anziani, in Italia, sono milioni, spesso attivi e vitali, fanno cultura, movimento e spesso sport, a livello amatoriale ed agonistico, come migliaia di “master” che corrono, vanno in bicicletta, giocano a tennis, nuotano. Molti “anziani” si allenano a una “lunga vita attiva”, che allontana la fragilità, migliora la qualità della vita ed evita -quanto più possibile- di pesare su sanità ed assistenza.

Non siamo (tutti) fragili.

primi proponenti

Ariella Cuk, presidente associazione “Lunga Vita Attiva”

Franco Del Campo, docente di filosofia, due volte finalista olimpico, Città del Messico (1968)

 

PILLOLE DI LUNGA VITA 2020

Ciclo di conferenze per allenarsi ad un lungo futuro

Mercoledì 5 febbraio 2020  riprendono “le pillole” –  un ciclo di incontri  dedicati quest’anno al tema dell’acqua. Partiremo con un tema che riguarda tutti: le conseguenze ed i rimedi all’innalzamento del mare, per poi scoprire l’importanza dell’acqua nell’ armonia delle  nostre case e nell’equilibrio del nostro corpo. Concluderemo infine con la scoperta di un altro sport d’acqua: il canotaggio, da praticare all’aria aperta, immersi nella quiete e solitudine del mare.

5 Febbraio – Siamo con l’acqua alla gola? Rischi e rimedi all’innalzamento del livello del mare, Cristina Pedicchio, Former President e Paola Del Negro, Direttore Generale OGS (Istituto Nazionale di Oceanografia Geofisica Sperimentale)

4 Marzo – L’Acqua nel  Feng Shui, l’antica sapienza cinese per portare benessere e armonia nelle nostre case. Luisa Serra,  consulente Home Therapy

8 Aprile – L’Acqua, componente fondamentale del corpo e della pelle, per individuare sintomi e rimedi alla disidratazione, Luisa Dri Esperta del settore estetico e beauty trainer 

13 Maggio – Non solo nuoto: viaggio nel canottaggio che cambia, Fabio Bolcic, Arbitro internazionale della Federazione Italiana Canottaggio                 

CYCLE OF LECTURES TO “TRAIN” FOR A LONG FUTURE

Wednesday 5th  February 2020  in the H2Openspace of Bruno Bianchi Swimming Pool” Lunga Vita Attiva presents its “pills”. This year the lectures are focused on water. The first conference is on the consequences and remedies to the rise of the Mediterrean Sea, the second lecture focuses on the importance of water in fen shui and the balance it gives to our body. The cycle of talks will be concluded with the introduction to  rowing a water sport to be enjoyed in the open air, in the quiet and silence of open sea.

Febrary 5th  – Are we with water in our throught? Risks and remedies to sea level rise, Cristina Pedicchio, Former President e Paola Del Negro, General Director OGS (Istituto Nazionale di Oceanografia Geofisica Sperimentale)

March 4th  – Water and  Feng Shui. Luisa Serra,  Home Therapy consultant

April 8th  – Water,  a basic component of our body and skin,  Luisa Dri Esperta beauty trainer 

May 13th – Not just swimming:  a journey into the pleasure of rowing , Fabio Bolcic, Internazionale referee Federazione Italiana Canottaggio